Arabia Saudita, esplosione in cimitero "non musulmano": 4 feriti

Fth
·1 minuto per la lettura

Roma, 11 nov. (askanews) - E' di almeno 4 feriti il bilancio provvisorio di una esplosione avvenuta in un cimitero "non musulmano" di Jedda, in Arabia Saudita, durante la cerimonia di commemorazione. Lo riferiscono media arabi. "Una esplosione avvenuta oggi in un cimitero non musulmano di Jedda ha ferito leggermente 4 persone, una delle quali è un cittadino greco", ha detto in condizioni di anonimato un funzionario del governo greco citato dal quotidiano panarabo al Quds al Arabi. Meno di due settimane dopo l'attacco con il coltello a una guardia di sicurezza al consolato francese, Jedda è di nuovo teatro di un attacco. Quello che viene chiamato un "attacco con esplosivo" dal giornale arabi è avvenuto durante una cerimonia che commemora l'armistizio dell'11 novembre 1918, secondo il Ministero degli Affari francese. "La cerimonia annuale che commemora la fine della prima guerra mondiale al cimitero non musulmano di Gedda, che ha coinvolto diversi consolati generali tra cui il consolato francese, è stata l'obiettivo di un attentato esplosivo questa mattina, che ha causato diversi feriti", ha indicato il Quai d'Orsay. "La Francia condanna fermamente questo attacco codardo che nulla può giustificare", ha aggiunto la diplomazia francese. Secondo il quotidiano al momento dell'esplosione era presente il console francese.