Arabia Saudita: in fiamme la stazione di Gedda, ignote le cause

Un grande incendio è scoppiato in una stazione per i treni ad alta velocità a Gedda, in Arabia Saudita. Secondo le prime informazioni, vi sarebbero cinque feriti, come riferisce la televisione pubblica saudita, anche se le autorità non hanno dato informazioni circa le possibili cause del rogo, le cui immagini hanno però invaso i social media.      

Nei video su Twitter si vedono immense nubi di fumo sopra l'edificio della stazione a Gedda, che è la seconda città dell'Arabia saudita, dopo la capitale Riad. La stazione era stata costruita per mettere in collegamento con convogli ad alta velocità la Mecca con Medina ed è stata inaugurata un anno fa dal Re Salman, portando pellegrini e altri passeggeri in circa due ore da una città all'altra, coprendo in tutto 450 chilometri. 

 

Al Haramain train station, #Jeddah #SaudiArabia pic.twitter.com/D1X4LP0Y69

— Aleph ️ א (@no_itsmyturn) September 29, 2019

Le autorità locali hanno fatto sapere di aver chiuso il traffico dei treni ad alta velocità. Inoltre, come verificato dai giornalisti dell'Afp sul posto, le forze di sicurezza hanno chiuso anche l'autostrada che collega la città alla Mecca. Al tempo stesso, sono state blindate le strade alla stazione di Suleimaniya.

"Cinque persone ferite nell'incendio sono state trasportate in ospedale", a detta dell'emittente Al-Ekhbariya, che ha trasmesso immagini di una grande e spessa colonna di fumo nero che si innalza sopra la stazione. In precedenza, la Protezione civile saudita ha dichiarato in un tweet che le sue squadre "continuano a combattere contro le fiamme".

In una serie di tweet, la direzione degli affari sanitari di Gedda consiglia ai cittadini di "evitare il più possibile il fumo" sprigionatosi dalle fiamme, invitandoli a "indossare maschere" mentre lasciavano le loro case, "a causa dell'inquinamento derivante da fumo e polvere". Secondo la compagnia ferroviaria, l'incendio è iniziato intorno alle 12.35 ora locale.