Arbitro di rugby precipita con il suo ultraleggero: muore a 23 anni

Tommaso Battini

È scomparso all’età di 23 anni il giovane e promettente arbitro di rugby, Tommaso Battini, morto in seguito alle ferite riportate dopo essere precipitato con un aereo ultraleggero.

Scomparso giovane arbitro di rugby

Giovane e promettente arbitro di rugby di 23 anni, Tommaso Battini è morto dopo essere precipitato attorno alle ore 9.30 con l’aereo ultraleggero che stava pilotando sui cieli della provincia di Bologna. In base alla ricostruzione dei fatti, l’aereo è caduto nel comune di Malacappa, frazione di Argelato, in provincia di Bologna. Dopo essere finito contro l’argine del fiume di fronte all’avio-superficie “Reno Air Club”, il mezzo si è incendiato. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco della Centrale per spegnere le fiamme, il 118, l’elisoccorso e i carabinieri. Trasportato presso l’ospedale Maggiore in gravi condizioni, purtroppo il giovane non ce l’ha fatta ed è morto poco dopo.

“Il rugby e il volo erano le due grandi passioni di Tommaso, alla cui famiglia vanno le più sentite condoglianze della Federazione Italiana Rugby“, scrive la Fir in una nota. Il Presidente federale Alfredo Gavazzi e il presidente della commissione nazionale arbitri Mauro Dordolo, inoltre, si dicono “profondamente rattristati nell’apprendere della prematura scomparsa del giovane e promettente direttore di gara”.

Tommaso Battini aveva frequentato l’Accademia arbitrale di Tirrenia e nella stagione in corso aveva iniziato a collaborare come consulente arbitrale per le Zebre Rugby Club. In sua memoria, quindi, è stato disposto che un minuto di silenzio venga osservato nel weekend del 14-16 febbraio su tutti i campi d’Italia.