ArcelorMittal, Conte soddisfatto: “Bene la decisione dell’azienda”

arcelormittal

Ieri l’ad di ArcelorMittal ha annunciato che la produzione dell’acciaieria di Taranto proseguirà sino al prossimo 20 dicembre, data in cui è stata fissata l’udienza per il raggiungimento dell’accordo tra la multinazionale e il governo. Il premier Giuseppe Conte ha commentato positivamente tale decisione definendosi soddisfatto: “Bene la decisione di Mittal. Nel frattempo c’è un negoziato che speriamo dia i frutti e gli obiettivi prefissati“.

ArcelorMittal: il commento di Conte

Il premier ha fatto sapere che sul tema dell’ex Ilva, gli obiettivi del governo sono tre: “Vogliamo che l’attività produttiva sia assicurata ma con le nuove tecnologie pulite. Poi vogliamo che ci sia uno sforzo maggiore nel risanamento ambientale e vogliamo assicurare il massimo a livello di occupazione” ha detto Conte facendo il punto della situazione sull’acciaieria di Taranto per la quale la situazione sembra smuoversi a piccoli passi. Ciò che il governo vorrebbe, dunque, non è solo la continuità produttiva e il rispetto degli accordi contrattuali, ma un’innovazione tecnologica che porti ad un miglioramento ambientale di tutta la zona.

La decisione della multinazionale

Ci impegneremo a garantire il normale funzionamento degli impianti e la continuità di produzione fino al 20 dicembre” ha annunciato Lucia Morselli, a.d di ArcelorMittal Italia, al giudice del Tribunale Civile di Milano durante l’udienza. “Ci sono le basi per una trattativa che possa arrivare ad un accordo” hanno fatto sapere i legali. Morselli in aula avrebbe ottemperato all’invito del tribunale a non bloccare la produzione non assumendo “iniziative irreversibili”, accettando poi la disponibilità manifestata nei giorni scorsi dal premier Conte ad instaurare un dialogo sulla controversia.