Archegos: borsa svizzera, caso pesa ancora su Credit Suisse -3,07%

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Zurigo, 30 mar. (Adnkronos/Ats) – Dopo il calo di ieri, la borsa svizzera si è riscattata oggi con una seduta quasi tutta in territorio positivo. L'indice dei valori guida Smi ha chiuso guadagnando lo 0,29% a 11.121,42 punti e il listino allargato Spi lo 0,40% a 14.087,42 punti. Sul titolo Credit Suisse continua a pesare il caso Archegos. Il collasso del fondo speculativo americano, infatti, sta mettendo in seria difficoltà più di una banca su scala mondiale, con perdite per alcune di esse che si prospettano pesantissime.

Nello specifico, dopo il quasi -14% messo registrato ieri, Credit Suisse ha patito ancora oggi, pur limitando i danni. Il titolo ha perso il -3,07% a 10.415 franchi svizzeri. Il consiglio d'amministrazione della grande banca è finito in particolare nel mirino dei propri grandi azionisti, che, delusi dalla gestione dei piani alti, ora minacciano ripercussioni. Tonica invece la prestazione dell'altro bancario Ubs (+1,07% a 14.69 franchi).