**Archeologia: Mesopotamia, da shock climatici nascita delle prime forme stabili di stato** (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – L'analisi di questi avvenimenti del lontano passato di civiltà oggi scomparse può insomma offrire suggerimenti utili per capire come affrontare i problemi del presente. "Le lezioni che ci arrivano dal lontano passato offrono una prospettiva più incoraggiante attraverso cui valutare l’impatto delle crisi che affrontiamo oggi, compresa quella della pandemia – conferma Guerriero – E ci mostrano anche quanto importante possa essere combinare scienze sociali e scienze naturali per ottenere una più rigorosa valutazione degli impatti di breve, medio e lungo periodo del cambiamento climatico".

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista "Pnas" con il titolo "Climate Change and State Evolution" e si basa su un progetto di ricerca finanziato con fondi del Programma Alma Idea dell'Università di Bologna e del Programma per Giovani Ricercatori "Rita Levi Montalcini". Gli autori dell’articolo sono Giacomo Benati dell'Università Eberhard Karls di Tubinga e Carmine Guerriero dell'Università di Bologna. Hanno partecipato inoltre al progetto di ricerca Federico Zaina, assegnista di ricerca al Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito del Politecnico di Milano, e Laura Righi, assegnista di ricerca alla Fondazione Scienze Religiose Giovanni XXIII.