Archeologia, testa in travertino VI sec. a.C. scoperta a Paestum

Psc

Napoli, 24 set. (askanews) - Una testa di travertino, databile alla prima metà del VI secolo a.C., è stata rinvenuta nel Parco archeologico di Paestum. La testa, che ha dimensioni pari al vero, potrebbe aver fatto parte di una decorazione frontonale di un tempio o di una statua. Appartiene alla prima generazione di scultura monumentale attestata in Grecia e nell'Italia del Sud, come si evince in particolare dalla capigliatura "a scalini" e dagli occhi a forma di mandorla, tipici dello stile cosiddetto dedalico.

Il rinvenimento è avvenuto durante una campagna di scavi stratigrafici promossa dall'università di Bochum in Germania in collaborazione con il Parco archeologico di Paestum e su concessione del ministero dei Beni e delle Attività culturali. "La finalità del progetto era un'altra - ha dichiarato Jon Albers, professore dell'università di Bochum - ovvero quella di indagare meglio il cosiddetto Tempio della Pace che è di epoca romana; invece abbiamo trovato frammenti di VI secolo a.C., tra cui una testa in travertino che potrebbe provenire da un santuario più antico situato nello stesso posto". (segue)