AreaDg: processi non sono partite calcio, no tempi per legge -2-

Bla/Nav

Roma, 31 gen. (askanews) - Per AreaDG, "la giustizia richiede tempi diversificati a seconda della complessità di caso e processo" mentre la sanzione disciplinare è "una spada di Damocle sospesa sul capo del giudice, pregiudicandone autonomia e indipendenza". Per l'associazione delle toghe progressiste "i processi durano tanto perché sono troppi; i riti alternativi funzionano male e il legislatore li scoraggia; ci sono formalismi inutili; i magistrati sono pochi e mal distribuiti sul territorio e i funzionari amministrativi pochissimi". Quello che serve, concludono, "sono interventi sinergici, attenti e meditati, non operazioni di propaganda e leggi manifesto".