Aree di crisi, ok Conferenza Regioni a revisione condizioni interventi -2-

Rus

Roma, 1 ago. (askanews) - Trattandosi di una svolta significativa per l'attuazione di una legge che negli anni ha mostrato alcune criticità applicative - prosegue l'assessore Cesetti - le Regioni hanno ritenuto importante integrare il parere con alcune richieste che, se inserite, potrebbero consentire la presentazione di programmi di investimento più ampi e organici e incoraggiare un processo di semplificazione delle procedure. Mi riferisco, in particolare all'introduzione, tra le tipologie di spesa ammissibili, di quelle per favorire l'internazionalizzazione tramite il ricorso agli aiuti all'innovazione, il riconoscimento di altre forme più flessibili di aggregazione oltre ai contratti di rete e soprattutto garanzie sulla riduzione dei tempi e la semplificazione delle procedure da parte del soggetto gestore, che formeranno oggetto della successiva circolare.

Auspico che queste richieste vengano accolte nel testo finale, perché potrebbero rendere ancor più fruibile lo strumento da parte delle imprese di tutte le dimensioni, attrarre nuovi investimenti ed evitare che le risorse a disposizione delle Regioni rimangano inutilizzate".