Arezzo, sanitario in pensione faceva tamponi in strada: denunciato

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 dic. (askanews) - Un sanitario in pensione, dipendente di una struttura accreditata con la Regione Toscana per effettuare tamponi è stato denunciato dai carabinieri di San Giovanni Valdarno in provincia di Arezzo dopo essere stato trovato ad effettuare i tamponi, a 15 euro ciascuno, per strada. Da giorni i carabinieri avevano ricevuto da vari cittadini la segnalazione della presenza di un uomo che, vestito da sanitario, faceva tamponi per strada. Ieri pomeriggio l'uomo è stato trovato e fermato dai militari. L'uomo ha subito affermato che il suo operato era corretto e non vi era nulla di irregolare. Gli investigatori hanno però appurato che l'uomo, un infermiere pensionato, era dipendente di una struttura accreditata per effettuare i tamponi Covid ma l'accreditamento permette al personale dello studio di eseguire i tamponi presso gli ambulatori, o a domicilio, ma non per strada. L'uomo è stato denunciato per aver aperto e tenuto in esercizio un gabinetto ambulante di analisi per il pubblico a scopo di accertamento diagnostico, somministrando tamponi antigenici rapidi sulla pubblica via. Il materiale sanitario nella disponibilità dell'uomo è stato sottoposto a sequestro preventivo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli