Arezzo, Unicost: preoccupati da motivi mancata conferma Procuratore -2-

red/Rus

Roma, 29 ott. (askanews) - Ancora "più preoccupante - e su questo punto i resoconti consiliari registrano un allarmante silenzio, essendosi oggi posto un precedente pericolosissimo per la una corretta gestione dei rapporti tra poteri dello Stato - è il grave sconfinamento di attribuzioni da parte del Ministro, il quale in sede di concerto ha condiviso tale motivazione di "opportunità istituzionale", bel al di fuori della sola valutazione - di sua esclusiva competenza - in punto di qualità della organizzazione dei servizi giudiziari" aggiunge la nota di Unicost.

Si tratta, pertanto, "di un allarmante precedente consiliare che attenta alle certezze normative ed insidia i principi fondamentali e le garanzie dei singoli, strumentalmente attaccati per motivi politici nell'esercizio di un'amplissima discrezionalità".