Argentina, Macri perde le primarie

webinfo@adnkronos.com

Il candidato del partito dell'opposizione Frente de Todos, Alberto Fernández, si è imposto nelle elezioni primarie in Argentina con il 47,27 per cento dei voti, secondo i primi risultati ufficiali. Fernandez ha ringraziato gli argentini per il loro sostegno. "Costruiremo un Paese diverso. L'Argentina ha ascoltato il nostro messaggio", ha detto il vincitore.  

L'attuale presidente, Mauricio Macri, ha ottenuto il 32,33 percento dei voti, secondo il conteggio provvisorio con l'86 percento dei voti scrutinati. Macri ha ammesso il "cattivo" risultato che, ha detto, "ci costringe a raddoppiare i nostri sforzi in modo che a ottobre avremo il sostegno necessario per continuare il cambiamento". 

L'affluenza, secondo i dati del ministero dell'Interno, è stata di circa il 75 percento. Il meccanismo delle primarie, introdotto dieci anni fa, serve a determinare quali candidati e partiti si presenteranno alle elezioni presidenziali, il cui primo turno è in programma per il prossimo 27 ottobre.