##Argentina a presidenziali domenica tra povertà e crisi economica

Dmo

Roma, 21 ott. (askanews) - Il 27 ottobre 33,8 milioni di elettori argentini si recheranno alle urne per scegliere il nuovo presidente, il vicepresidente, e un terzo dei senatori e la metà deputati che vengono rinnovati ogni due anni.

A fare da sfondo a una tornata elettorale complessa la povertà dilagante, la crisi economica, lo spread in salita e l'aumento della criminalità. Sul banco degli imputati il presidente uscente Mauricio Macri che nelle primarie dell'11 agosto è arrivato soltanto secondo dopo il rivale del Frente de todos, Alberto Fernandez. Posizioni che vengono rispecchiate dagli ultimi sondaggi che danno in vantaggio Fernandez.(Segue)