Argento Paltrinieri e tre bronzi agli Europei, Pilato da record

·2 minuto per la lettura

Ancora grande Italia alla rassegna continentale di nuoto a Budapest

BUDAPEST (UNGHERIA) (ITALPRESS) - Ancora grande Italnuoto agli Europei di Budapest: dalla quinta giornata di gare arrivano un argento e tre bronzi per la delegazione azzurra, oltre a un record del mondo. Le prime due medaglie portano la firma di Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, rispettivamente secondo e terzo negli 800 stile libero. A imporsi, come nei 1500, è l'ucraino Mykhaylo Romanchuk, che rimonta sul carpigiano nelle ultime vasche e chiude in 7'42"61. "Ci ho provato in mille modi, ho provato a scappare ma non ce la facevo ad aumentare il passo - commenta Super Greg - Alla fine di tutto è un buon tempo, un'altra medaglia e sono contento. Perdere non è mai bello ma se conto tutto ciò che è stato in queste settimane vado via con tre ori e due argenti, è davvero bottino pieno", aggiunge ricordando i successi ottenuti nel fondo. Un altro bronzo nel carniere lo porta Nicolò Martinenghi, terzo nei 50 rana col tempo di 26"68. Davanti a tutti il solito Adam Peaty, che precede anche il bielorusso Ilya Shymanovich. L'ultima medaglia di giornata arriva col terzo posto della 4x100 stile libero mista. Il quartetto azzurro formato da Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Federica Pellegrini e Silvia Di Pietro cede nell'ultima frazione dopo aver comandato a lungo e deve accontentarsi del bronzo alle spalle di Gran Bretagna e Olanda: 3'22"64 il tempo della staffetta italiana. Straordinaria Benedetta Pilato che, dopo aver stabilito il nuovo primato italiano in batteria, in semifinale dei 50 rana si migliora ancora e sbriciola il record del mondo: la giovanissima tarantina tocca in 29"30, migliorando il 29"40 di Lily King. In finale con lei anche Arianna Castiglioni.

(ITALPRESS).

glb/gm/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli