Ariana Grande torna a Manchester dopo la strage del 2017

La cantante Ariana Grande si è detta "sopraffatta" e "nervosa" nell'accogliere i suoi fan a Manchester, per la prima volta dopo l'attacco terroristico che nel 2017 aveva fatto 22 vittime proprio durante una sua performance alla Manchester Arena.

Come riportano i media inglesi, la folla ha scandito più volte il nome dell'artista, durante la sua esibizione al Manchester Pride Live, le celebrazioni annuali della locale comunità Lgbt, ieri sera. Fuori, intanto, la polizia pattugliava l'evento. "Manchester occupa un posto molto speciale nel mio cuore", ha detto Ariana Grande rivolgendosi alla folla, "sono felice di essere con voi".

La cantante americana si è poi scusata per essere "così nervosa". "Avevo molte più cose da dire ma sono sopraffatta, grazie", ha aggiunto.

Ariana Grande ha suonato una versione ridotta del set che sta portando in giro in tour mondiale. Ma a differenza di altri recenti concerti, ha suonato il suo singolo del 2014 'One Last Time", diventato una sorta di inno dopo l'attentato alla Manchester Arena.