Arianespace, con volo ST35 per OneWeb messi in orbita più di 1000 satelliti

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 set. (askanews) - Eseguito martedì 14 settembre, alle 23:07 precise, ora locale, al cosmodromo di Baikonur in Russia (18:07 UTC), il volo Soyuz ST35 è decollato con 34 satelliti OneWeb a bordo, portando, dopo un dispiegamento perfetto, la dimensione della flotta in orbita a 322. Il volo ST35 è stato la sessantesima missione Soyuz svolta da Arianespace e dalla sua affiliata Starsem, e la decima missione a beneficio di OneWeb.

La missione è durata tre ore e 45 minuti. I 34 satelliti sono stati separati attraverso nove sequenze di separazione, a un'altitudine di 450 km. È stato anche il nono lancio operato con successo dai team di Arianespace quest'anno, portando a 1.021 il numero totale di veicoli spaziali in orbita dall'inizio delle operazioni dell'azienda.

"Congratulazioni a tutti i team che hanno contribuito alla storia di Arianespace, passo dopo passo, dal 1980 e dall'inizio delle nostre operazioni. Oggi stiamo vivendo un grande momento mentre superiamo il traguardo di 1000 satelliti lanciati nello spazio, mentre il nostro cliente OneWeb sta assumendo un nuovo ritmo con più di 300 satelliti in orbita", ha affermato Stéphane Israël, CEO di Arianespace. "Questo lancio illustra la recente accelerazione delle operazioni spaziali - un quarto dei 1000 satelliti lanciati da Arianespace è stato messo in orbita negli ultimi 20 mesi - e quindi ci comanda, come leader nel settore spaziale, di abbracciare la nostra responsabilità di promuovere operazioni spaziali sostenibili, comunque."

A oggi Arianespace ha lanciato 322 satelliti OneWeb con dieci lanci Soyuz. Arianespace effettuerà altri nove lanci Soyuz per OneWeb nel 2021 e 2022. Questi lanci consentiranno a OneWeb di completare il dispiegamento della sua intera costellazione globale (650 satelliti) in orbita terrestre bassa entro la fine del 2022.

La missione di OneWeb è creare una piattaforma di connettività globale attraverso una costellazione satellitare di nuova generazione in orbita terrestre bassa. La costellazione OneWeb fornirà connettività ad alta velocità e bassa latenza a un'ampia gamma di settori di clienti, tra cui l'aviazione, la navigazione, le imprese e il governo. Fondamentale per il suo scopo, OneWeb cerca di portare la connettività nei luoghi più difficili da raggiungere, dove la fibra non può raggiungere, e quindi colmare il divario digitale.

Il primo appaltatore del satellite è OneWeb Satellites, una joint venture di OneWeb e Airbus Defence and Space. I satelliti sono stati prodotti in Florida, negli Stati Uniti, negli stabilimenti di produzione di satelliti all'avanguardia che possono costruire fino a due satelliti al giorno su una linea di produzione in serie dedicata all'assemblaggio, all'integrazione e al collaudo di veicoli spaziali.

Il lancio dei satelliti è stato operato da Arianespace e dalla sua affiliata euro-russa Starsem sotto contratto con Glavkosmos, una sussidiaria di Roscosmos, l'agenzia spaziale russa. Arianespace è responsabile della missione complessiva e dell'idoneità al volo, con il supporto di Starsem per le attività della campagna di lancio, compresa la gestione delle proprie strutture di lancio presso il cosmodromo di Baikonur.

RKTs-Progress (il Samara Space Center) è responsabile della progettazione, dello sviluppo, della produzione e dell'integrazione del veicolo di lancio Soyuz e del volo Soyuz a 3 stadi. NPO Lavotchkin è responsabile delle operazioni di preparazione al lancio e del volo del veicolo orbitale Fregat.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli