Arisa (incredula) vince Ballando con le stelle. Morgan: "Lucarelli e Mariotto inadatti"

·2 minuto per la lettura

Ma è vero???” Arisa accoglie frastornata e felice la vittoria che ieri sera l’ha portata sul trono di Ballando con le stelle, il dance show di Rai1 condotto da Milly Carlucci che con la finale della sua 16 esima edizione ha dominato la serata degli ascolti tv e messo a segno un record di ascolti, con picchi di oltre il 32 % e il migliore share dal 2013. Lo show è stato seguito ieri sera da una media di 4 milioni 27 mila con uno share medio del 28% mentre l’anticipazione Ballando tutti in pista ha avuto una media di 4 milioni 755 mila con uno share medio del 21.9%, mentre l’ultima puntata di Uà- Uomo di varie età, lo show di Claudio Baglioni in onda su Canale 5, ha avuto 2milioni 82 mila spettatori e uno share del 13.4%.


In coppia con Vito Coppola , la cantante si contendeva la vittoria con l’altra coppia finalista, formata da Bianca Gascoigne e Simone De Pasquale. “E’ vero? - chiesto subito dopo il verdetto a Milly Carlucci che le passava il microfono per commentare il successo - non me l’aspettavo, nessuno della mia famiglia se l’aspettava quando sono arrivata qua. Grazie, grazie a Vito Coppola che mi ha trascinata fino a qui, grazie a tutte le persone che ho incontrato in questo posto incredibile, grazie a tutti gli amici nuovi che mi hanno fatto compagnia, grazie alle maestranze rai, grazie alla Rai, grazie a te Milly”.


Le altre coppie rimaste in gara per la finalissima erano quelle formate da Federico Lauri - Anastasia Kuzmina; Morgan - Alessandra Tripoli; Sabrina Salerno - Samuel Peron; Valeria Fabrizi - Giordano Filippo. Nella puntata precedente, il duo formato da Bianca Gascoigne e Simone Di Pasquale è rientrato in gara in fase di ripescaggio.

Molto polemico Morgan in un post affidato a Instagram subito dopo la fine della trasmissione che lo ha visto qualificarsi al terzo posto: “Personaggi come Lucarelli e Mariotto a mio parere occupano impropriamente un posto di lavoro prestigioso ed esclusivo sia in termini di retribuzione che di visibilità e ‘potere’”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli