Aristide Malnati: “Paolo Ciavarro? Compulsivo e fragile come me”

aristide malnati paolo ciavarro

Aristide Malnati è stato il vincitore morale della quarta edizione del Grande Fratello Vip. “Mummy” ha conquistato i telespettatori e sono molti quelli che si sono affezionati alla sua calma perenne. Intervistato da Libero, l’uomo ha raccontato qualche dettaglio in più sulla sua amicizia con Paolo Ciavarro.

Aristide Malnati e Paolo Ciavarro

Dopo l’esperienza al Grande Fratello Vip, Aristide Malnati è tornato dalla sua adorata mamma. L’uomo, intervistato da Libero, ha ammesso che ha avvertito molto la mancanza del genitore e che è stato proprio questo il problema più grande di questa esperienza. Il ritorno alla vita reale, un po’ come accaduto a tutti i suoi compagni, è stato un vero e proprio trauma. Ovviamente, il motivo è l’emergenza Coronavirus che sta mettendo in ginocchio il mondo intero. Aristide ha raccontato: “Sono passato da una reclusione all’altra (…) Mi sono messo a nudo, ho fatto sgorgare tutto: la mia vita sentimentale senza un amore vero e proprio, la malattia invalidante neurologica che ho avuto da giovane e che mi ha paralizzato. Ho pianto come gli dei greci”. Malnati si è comportato come un uomo d’altri tempi e ha conquistato una grande fetta di pubblico. Ha proseguito: “Al Grande Fratello non ho mai litigato, ma ad un certo punto ho detto mentula, che significa ca**o in latino. Penso di aver solo regalato sorrisi, e ho anche tenuto un Caffè Letterario nella casa: ho fatto recitare Rosa-Rosae a Sossio Aruta. Non è stato facile, l’ablativo l’ha chiamato Abusivo”. L’egittologo ha stretto una bella amicizia con tutti, soprattutto con Paolo Ciavarro ed è proprio su di lui che ha voluto fare una confessione.

La confessione su Paolo e Clizia

Aristide ha dichiarato: “Non dormivo in stanza, mi veniva la claustrofobia, dunque mi svegliavo molto presto ed è così che ho fatto amicizia con Paolo Ciavarro. Un ragazzo molto delicato, molto fragile. Mi ricorda me alla sua età. Compulsivo. Malnati sembra non essere molto convinto della love story tra Paolino e Clizia Incorvaia: “Lei ha 40 anni, lui ne ha 28. Tutto può essere… Però lei è molto intelligente, mentre lui la ama”. L’egittologo, in conclusione, ha ribadito che il Grande Fratello Vip gli è servito molto per tirare fuori lati inediti del suo carattere. Ha ammesso: “Sicuramente di mia mamma, delle amiche, ma anche delle mie colleghe di Storia e Misteri su Telenova, in particolare Virgina, e Giulia, 26 anni: la figlia che non ho mai avuto”. Appena l’emergenza Coronavirus sarà finita, Aristide tornerà al suo lavoro.