Arizona, il seggio Dem al Senato è a rischio

Patrick T. FALLON / AFP

AGI - Le possibilità di vittoria del candidato repubblicano al Senato in Arizona, Blake Master, sono aumentate in modo inaspettato dopo l'appoggio ricevuto dal candidato libertariano Marc Victor.

L'endorsement dell'ultima ora potrebbe sparigliare le carte in quella che è considerata una delle corse chiave per ottenere il controllo del Senato.

If you like open borders, high prices, and violent crime, then Mark Kelly is your guy. But if you think you and your family deserve better, send me to the U.S. Senate. pic.twitter.com/Xks7FDS25p

— Blake Masters (@bgmasters) November 1, 2022

La situazione attuale vede cinquanta senatori repubblicani e cinquanta democratici. Anche il passaggio di un solo seggio da uno schieramento all'altro può cambiare tutto lo scenario a Washington.

Il favorito in Arizona è il democratico Mark Kelly, chiamato al difficile compito di mantenere il seggio.

Since taking office, I have worked with Republicans and Democrats to support law enforcement, stem the flow of illegal drugs, and secure our border. https://t.co/pQ2v0IFLiA

— Senator Mark Kelly (@SenMarkKelly) November 3, 2022

Considerato fino a poche settimane in vantaggio, Kelly ha visto ridursi il margine su Master, con gli ultimi sondaggi che hanno dato un testa a testa.

L'annuncio del libertariano potrebbe essere decisivo: nei sondaggi Victor è accreditato di un consenso che va dal 2,7 al 6 per cento.

Su quanto possa pesare il "terzo partito" basti un esempio: In Arizona, nel 2012, un libertariano in corsa per un incarico locale aveva ottenuto più di 15 mila voti, ma soprattutto 6.500 più dei due sfidanti, un repubblicano e un democratico.