Arkansas, eseguita prima condanna a morte dal 2005

Alla fine è stata eseguita in Arkansas la prima esecuzione degli ultimi 12 anni. A nulla sono valsi gli ultimi appelli legali, tutti respinti. Il primo condannato, per l’omicidio di una sua vicina avvneuto negli anni ’90, è stato Ledell Lee. L’uomo, 51 anni, è stato giustiziato con un’iniezione letale nel penitenziario di Grady.

Arkansas proceeds with execution of Ledell Lee, the state’s first execution in more than a decade https://t.co/9uDEw33jXb pic.twitter.com/EaGynzgAeq— NBC News (@NBCNews) April 21, 2017

La sua dovrebbe essere la prima di una serie di condanne che saranno condotte nei prossimi giorni, entro la fine di aprile, dopo che la Corte suprema ha ribaltato una decisione di una corte statale che le aveva bloccate accogliendo un ricorso a causa della scadenza di uno dei tre farmaci necessari per il mix letale. In attesa della pena di morte ci sono altri sette condannati. Una decisione questa che ha diviso la società civile americana: l’Arkansas infatti non eseguiva una condanna a morte dal 2005 e mai tanti detenuti erano stati mandati a morte in una frazione di tempo così ridotta.

Arkansas begins 11-day ‘run’ of executions – https://t.co/ZVP43D4Zx7 pic.twitter.com/sOrCt9n70N— Oxygene Mag (@oxymagazine) April 21, 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità