Armani, Gucci e Prada premiati ai Cnmi Sustainable Fashion Awards

(Adnkronos) - Armani, Gucci e Prada sono tra i premiati stasera al Teatro alla Scala di Milano, durante i Cnmi Sustainable Fashion Awards, i riconoscimenti assegnati dalla Camera nazionale della moda italiana in collaborazione con la Ethical Fashion Initiative (Efi) delle Nazioni Unite, a personalità e realtà virtuose che nel mondo del fashion italiano e internazionale si sono distinte per l’impegno dedicato alla sostenibilità. Durante la serata, presentata da Rossy De Palma, sono stati assegnati 14 premi.

Lo stilista Giorgio Armani ha ricevuto da Cate Blanchett il Visionary Award, mentre The Oceans Award è stato assegnato al progetto Sea Beyond del Gruppo Prada, con Kiara Nirghin che ha premiato l’amministratore delegato de Gruppo, Patrizio Bertelli. "Continueremo a rinnovare il nostro impegno per quanto riguarda la sostenibilità" ha assicurato dal palco Bertelli. Ghali ha premiato invece Arianna Alessi e Renzo Rosso con The Philantrophy & Society Award mentre The Climate Action Award è andato a La Soledad x Gucci, con Bethann Hardison che ha premiato il ceo e presidente di Gucci, Marco Bizzarri e Gabriella Bordabehere.

A vincere il Biodiversity Conservation Award è stata Oasi Zegna, mentre ad Ara Lumiere, il marchio che lavora per sostenere le vittime degli attacchi con l’acido, ha ricevuto il Social Impact Award. E ancora, a vincere il Woolmark Company Award for Innovation è stato Sease, con Isabeli Fontana, Stuart McCullough che hanno premiato Franco e Giacomo Loro Piana, mentre il Craft & Italian Artisanship Award è stato vinto da Bottega for Bottegas, il progetto di Bottega Veneta.

I premiati hanno ricevuto una riproduzione della Venere degli Stracci, opera iconica dell’arte del XX secolo, realizzata con stampa 3D e personalizzata a mano da Michelangelo Pistoletto. Alla cerimonia, alla quale hanno preso parte 1.500 ospiti, hanno partecipato stelle di Hollywood come Cate Blanchett e Lauren Hutton, sedute in platea con i cantanti Irama e Ghali, oltre al gotha internazionale della moda, come Miuccia Prada, Raf Simons, Pierpaolo Piccioli, Ermenegildo Zegna e il direttore creativo di Roberto Cavalli, Fausto Puglisi.