Armi in Usa, Biden: "Accordo passo in avanti"

(Adnkronos) - Armi negli Stati Uniti, accordo bipartisan al Senato per una nuova legge. "Non fa tutto ciò che è necessario, ma rappresenta un importante passo in avanti nella giusta direzione" ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, definendolo "la più significativa legislazione sulla sicurezza delle armi, approvata dal Congresso negli ultimi decenni". "Con il sostegno bipartisan, non ci sono scuse per il ritardo e nessun motivo per cui non dovrebbe passare rapidamente al Senato e alla Camera", ha aggiunto Biden, assicurando che "prima arriva sulla mia scrivania, prima potrò firmarlo e prima potremo usare queste misure per salvare vite", dato che "ogni giorno che passa, più bambini vengono uccisi in questo Paese".

L'INTESA - Un gruppo di venti senatori americani - dieci democratici e dieci repubblicani - ha annunciato questa domenica un accordo per promuovere una legge per controllare il possesso di armi dopo i recenti massacri che hanno mobilitato l'opinione pubblica statunitense. Il documento concordato include il finanziamento di leggi a livello statale che consentono alla polizia o ai familiari di limitare attraverso un giudice il diritto di possedere armi, il potenziamento dei servizi di salute mentale, controlli sui minori di 21 anni e il finanziamento di misure di sicurezza nelle scuole. Il testo non include, invece, misure chiave sostenute dal presidente Joe Biden e dai gruppi di controllo delle armi come il divieto di vendita di fucili d'assalto o l'innalzamento dell'età minima per acquistare armi semiautomatiche da 18 a 21 anni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli