Arpa: neve fresca e vento forte in Lombardia, pericolo valanghe

Asa

Milano, 3 mar. (askanews) - Forte pericolo (grado 4) di valanghe sulle Alpi Retiche, Orobie e Adamello e marcato (grado 3) sugli altri settori. Lo segnala in una nota Arpa Lombardia, in relazione all'intensa perturbazione sulla regione che si sta lentamente spostando verso est, con condizioni meteorologiche sono in progressivo miglioramento. Depositata su superfici dure e levigate dal vento forte, ora in attenuazione, la neve caduta nelle scorse ore (50-70 centimetri su Orobie e Retiche, 30-40 centimetri su Adamello e Prealpi) è caratterizzata da una stabilità precaria e, su tutti i pendii a qualsiasi esposizione, si sono formati nuovi lastroni di grandi dimensioni. Per la giornata di domani, 4 marzo, è previsto bel tempo e temperature stazionarie che favoriranno il progressivo assestamento e consolidamento del manto nevoso con pericolo valanghe forte (di grado 4) in diminuzione su Retiche centrali, occidentali e Orobie centrali, marcato (di grado 3) altrove.

Sin dalla mattinata di giovedì 5 marzo, il cielo tornerà ad essere generalmente coperto su tutti i settori, con nuvolosità in aumento durante la giornata e deboli precipitazioni diffuse a carattere nevoso al di sopra dei 700-800 metri. Si attendono mediamente 5-10 centimetri di neve fresca a 2000 metri di quota. La nuova neve, ridistribuita dai forti venti meridionali, formerà ulteriori lastroni che si sovrapporranno a un manto nevoso in fase di consolidamento, ma ancora caratterizzato da una stabilità precaria: previsto pericolo valanghe marcato (grado 3) su tutti i settori. L'invito è quello di dotarsi sempre di tutti di dispositivi di autosoccorso obbligatori per legge per le attività sportive in montagna (apparato Artva, pala e sonda) e di consultare quotidianamente il bollettino neve e valanghe e i video informativi caricati periodicamente sul canale Youtube dell'Agenzia.