Arrestata banda topi d'appartamento, 100 colpi tra Emilia e Marche -2-

Cro/Mau

Roma, 12 gen. (askanews) - È così emerso che, il mezzo, era stato rubato a Rimini e, fondamentali, fra l'altro sono stati gli occhi elettronici che hanno tracciato gli spostamenti dei malviventi fino ad arrivare a Fano. È stato a questo punto che i carabinieri della Compagnia di Riccione, guidati dal Capitano Marco Califano, in collaborazione con i colleghi della compagnia di Fano, sono riusciti ad individuare i malviventi che, nelle Marche, si spostavano in alcuni negozi di bricolage per acquistare degli strumenti da scasso. Nonostante l'intervento di altra forza di polizia, nei giorni scorsi tra l'altro la banda era riuscita sfuggire a un primo tentativo di fermo scappando a ben tre pattuglie.

Da ultimo, nel pomeriggio di giovedì, i carabinieri della Perla Verde sono riusciti a rintracciare nuovamente i malviventi, che stavano cercando di mettere a segno ulteriori colpi, in una villetta di Fano. Seguiti, i militari dell'Arma sono così riusciti ad arrivare al covo dei malviventi e, verso le 22.30, hanno fatto irruzione arrestando quattro persone. A finire in manette sono stati quattro albanesi, tutti già noti alle forze dell'ordine tra cui un ricercato, tra i 25 e i 30 anni. Oltre ai malviventi, è stato possibile recuperare uno svariato quantitativo di attrezzi da scasso e decine e decine di monili d'oro provento dei precedenti colpi.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità