Arrestata ex dipendente Poste: rubò 440 mila euro a clienti.. -2-

Fos

Genova, 24 ott. (askanews) - Per anni le varie somme versate e le operazioni di volta in volta effettuate dagli ignari clienti sono state quindi annotate sui falsi libretti cartacei, in modo da simulare la disponibilità di somme di denaro che in realtà non erano più presenti sui conti. Nel corso delle indagini è emerso che la donna, in due distinte circostanze, durante un periodo di assenza dal lavoro si era recata presso un casinò.

Secondo gli investigatori, è perciò ipotizzabile che l'ex dipendente delle Poste abbia sperperato al gioco i soldi sottratti alle vittime. Oltre agli arresti domiciliari, nei confronti la donna è stato disposto il sequestro di due appartamenti e del denaro presente su tutti i conti a lei intestati.