Arrestata la Regina delle Truffe: era latitante da 2 anni

arrestata regina delle truffe

La Guardia di Finanza di Torino ha arrestato dopo due anni di latitanza Margherita Zanellato, la donna considerata la Regina della Truffa. Il fermo si è verificato nel corso di un’indagine legata a una presunta truffa ai danni di un commerciante torinese.

Molti i reati di cui viene accusata la donna: criminalità organizzata transnazionale, riciclaggio, falsificazione di monete, fabbricazione di documenti di identificazione falsi, truffa e ricettazione. La 46enne originaria di Carignano (Torino) aveva nei suoi confronti un ordine di carcerazione emesso a Luglio del 2017 dal Tribunale di Savona. Da allora, sembrava scomparsa nel nulla, nessuno aveva avuto più sue notizie.

Arrestata la Regina delle Truffe

Nel corso degli anni, grazie alla sua brillante parlantina e immensa fantasia, Margherita Zanellato è riuscita a persuadere e a conquistare la fiducia di moltissime persone, tutte diventate sue vittime. A causa dei suoi atti criminali, la donna aveva collezionato durante la sua attività molte denunce per i suoi numerosi reati. E da due anni, di lei, si erano misteriosamente perse le tracce. Almeno così è stato fino a lunedì 7 Ottobre 2019.

Quel giorno i Finanzieri del Gruppo Orbassano, infatti, l’hanno sorpresa in una strada di La Loggia, comune in provincia di Torino. La donna stava passeggiando tranquillamente ignara di quanto stesse per accadere. I militari l’hanno arrestata e condotta subito in carcere. Le indagini però non si sono fermate: la Guardia di Finanza è impegnata nella verifica di altre presunte vittime. La speranza è che la Regina delle Truffe collabori.