Arrestati tre giovani con l'accusa di aver causato l'esplosione a Liverpool

·2 minuto per la lettura
Esplosione Liverpool arrestati giovani
Esplosione Liverpool arrestati giovani

Tre giovani, rispettivamente di 29, 26 e 21 anni, sono stati messi in stato di arresto con l’accusa di aver fatto esplodere un ordigno nel pomeriggio di domenica 14 novembre a Liverpool. Il bilancio dell’esplosione, avvenuta davanti al Liverpool Women’s Hospital è di un morto e un ferito. Le Forze dell’ordine britanniche hanno contestato il reato di violazione del Terrorism Act, la legge britannica sul terrorismo.

Esplosione Liverpool arrestati giovani, inizialmente esclusa la matrice terroristica

Stando a quanto appreso, la Merseyside Police almeno in una prima battuta, aveva escluso il fatto che potesse trattarsi di un attacco di matrice terroristica. In ogni caso non sarebbe invece esclusa, almeno per il momento, nessuna pista, mentre la violazione della legge terroristica sarebbe stata contestata per le modalità con la quale sarebbe stata causata l’esplosione.

Esplosione Liverpool arrestati giovani, la vicenda

Nel frattempo, stando a quanto riportano ultime informazioni sulla vicenda, la deflagrazione sarebbe stata già attivata intorno a mezzogiorno, mentre l’allarme sarebbe stato dato troppo tardi. L’esplosione dell’ordigno ha portato un taxi a prendere fuoco mettendo così in pericolo la vita di un passeggero e del suo autista. Per il primo, l’incendio è stato fatale, mentre l’autista sarebbe ferito e fortunatamente, le sue condizioni non sarebbero critiche. Infine una terza persona sarebbe riuscita a salvarsi prima che le fiamme potessero diventare alte.

Esplosione Liverpool arrestati giovani, l’area sarebbe ancora sorvegliata dalle Forze dell’ordine

Intanto l’area sarebbe ancora sorvegliata dalle Forze dell’ordine che hanno installato diverse transenne nella zona. Ad ogni modo, una dirigente della Merseyside Police, ha reso noto che la vittima dell’esplosione, sarebbe al momento, in corso di identificazione. L’accesso all’ospedale inoltre sarebbe limitato “fino a nuovo ordine”.

Infine la Ministra dell’Interno britannico Priti Patel, ha fatto sapere di essere “costantemente aggiornata sull’orribile episodio avvenuto presso il Liverpool Women’s Hospital”. Ha quindi aggiunto: “La polizia e i servizi di emergenza stanno lavorando duramente per stabilire cosa sia successo e dobbiamo dare loro il tempo e lo spazio necessari”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli