Arrestato in Brasile boss 'ndrangheta latitante Rocco Morabito

·1 minuto per la lettura

RIO DE JANEIRO (Reuters) - La polizia federale brasiliana ha arrestato nella tarda serata di ieri Rocco Morabito, boss latitante della 'ndrangheta coinvolto in un gigantesco traffico di stupefacenti.

Morabito è stato arrestato in una camera di hotel nella città costiera di João Pessoa, nel nordest del Paese, insieme ad altri due cittadini stranieri, tra cui un altro latitante italiano, come comunicato dal ministro della Giustizia brasiliano che non ha fornito ulteriori informazioni.

In una dichiarazione separata, la polizia federale ha ricordato che Morabito era stato arrestato in Uruguay nel 2017 dopo 22 anni di latitanza. L'uomo era poi evaso da un carcere di Montevideo nel 2019, quando sono iniziate le indagini da parte delle autorità brasiliane.

La polizia federale ha detto che i carabinieri del Ros sono volati in Brasile per l'arresto e che erano coinvolti nelle operazioni.

"(Morabito) è considerato il secondo criminale più ricercato in Italia ed è accusato di avere legami con la 'ndrangheta, una delle più grandi e potenti organizzazioni criminali al mondo", ha scritto il ministro della Giustizia.

Nella nota si ricorda inoltre che Morabito è già stato condannato a 30 anni di reclusione in Italia.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli