Arrestato imprenditore a Como: crack da 100 milioni di euro

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Un imprenditore di Como è stato arrestato questa mattina, 27 aprile 2022, per evasione fiscale e bancarotta fraudolenta per distrazione.

Evasione, arrestato imprenditore di Como

Si tratta di Giovanni Maspero, titolare del ristorante “Tigli in Theoria” nel centro di Como. L’imprenditore, oltre ad essere propretario del noto ristorante, aveva anche delle quote in una srl in liquidazione. La società in questione è la “Giovanni Maspero & C. srl“. A questa srl era stata unita anche la società “Prima Comunicazione srl“, già oggetto di indagini da parte della Guardia di Finanza. Per quanto riguarda Prima Comunicazione srl la finanza ha rilevato “il reiterato e sistematico inadempimento, già a partire dal 2012, delle obbligazioni tributarie e previdenziali” da parte dell’amministratore unico, ossia Maspero.

Le indagini della Procura della Repubblica e della Guardia di Finanza

La Procura della Repubblica ha accertato “la successiva distrazione a proprio favore o in favore di altre società riconducibili all’indagato della liquidità originata dal mancato versamento delle imposte con la susseguente sistematica falsificazione dei bilanci d’esercizio attribuendo mendacemente alle somme distratte la natura di (inesistenti) crediti finanziari”. Pare che siano stati effettuati bonifici privi di titoli giustificativi disposti a favore dell’indagato e di società da esso controllate. Si stima che il totale “per le sole imposte e contributi previdenziali di cui è stato omesso il versamento”, sia di 100 milioni di euro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli