Arrestato latitante albanese dopo collaborazione internazionale: preso Ilir Paja

Arrestato latitante albanese
Arrestato latitante albanese

Dopo una latitanza durata diversi anni Ilir Paja, 49enne albanese, è stata arrestato a Tirana, in Albania. Paja era ricercato dalla polizia italiana e tedesca accusato di aver commesso omicidi in entrambi i Paesi per i quali è condannato a 24 anni di reclusione.

Arrestato latitante albanese: era dal barbiere

L’operazione che ha portato alla sua cattura ha visto la collaborazione tra lo Scip (Servizio per la Cooperazione Iinternazionale di Polizia) e la Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza i quali hanno lavorato sulla base di un provvedimento in carico del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Milano.

Giovedì 3 Novembre 2022 la polizia italiana e albanese, che seguivano il 49enne da giorni, lo hanno sorpreso davanti al suo barbiere di fiducia, consapevoli che, nonostante tutto, il ricercato non rinunciava mai al rito della barba. La polizia ha prima fatto entrare Paja nel negozio, in seguito hanno fatto irruzione cogliendolo di sorpresa, senza dargli la minima possibilità di scappare.

Arrestato latitante albanese: era soprannominato UFO

Ilir Paja, criminale molto violento al limite della psicopatia, era stato soprannominato UFO per la sua capacità di sparire all’improvviso. In Italia è riuscito a scappare da varie carceri in modo anche rocambolesco ma efficace tanto che di lui si persero sempre le tracce.

Nel 2007 riuscì a scappare mentre si trovava a bordo di un’ambulanza che lo stava trasportando da un carcere all’altro. Paja finse un malore durante una sosta in un’area di servizio dell’autostrada A1 e quando il capo scorta si avvicinò alla barella su cui era legato, lo prese a testate e sfondò la porta dell’ambulanza. Nonostante scappò a piedi nudi e con un braccio fratturato riuscì a sparire nei boschi limitrofi.

LEGGI ANCHE: Preso in Argentina il super latitante di ndrangheta Carmine Maiorano