Arrestato a Milano tassista 45enne che spacciava cocaina a Baggio

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 7 apr. (askanews) - Lunedi scorso a Milano, al termine di una breve indagine, i poliziotti del commissariato Lorenteggio hanno arrestato per spaccio un tassista di 45 anni. Lo ha riferito la questura del capoluogo lombardo, spiegando che l'uomo, incensurato e in possesso di una regolare licenza per il servizio taxi, era stato notato più volte di sera e di notte in note zone di spaccio di Baggio e mentre avvicinava per pochi minuti delle prostitute. Dalle informazioni raccolte e dai servizi di appostamento e pedinamento, è emerso che l'uomo era un "punto di riferimento per molti consumatori di cocaina della zona e di alcuni clienti del centro".

Lunedì mattina, gli agenti lo hanno fermato alla guida del suo van bianco dove hanno trovato 10 grammi di cocaina suddivisi in dosi pronte per essere vendute, nascosti nella borsa del suo computer portatile. E' così scattata una perquisizione nelle tre abitazioni nella disponibilità dell'uomo e in quella della fidanzata, scoprendo in un'intercapedine del locale lavanderia nell'appartamento in cui risiede, un "sasso" di cocaina del peso di 40 grammi, bilancini di precisione e una pressa manuale utilizzata per la preparazione dei panetti di cocaina. Infine, in camera da letto i poliziotti hanno sequestrato un'agendina con i nomi dei clienti e quanto stupefacente avevano acquistato, con all'interno 3.470 euro in contanti.