Arrestato a Roma "pusher-viaggiatore" con 3,150 kg di marijuana

Red/Cro/Bla

Roma, 12 nov. (askanews) - Ennesimo 'pusher-viaggiatore' arrestato dai carabinieri della Compagnia Roma Parioli. Questa volta a finire in manette nel corso dei controlli scattati nell'area della stazione ferroviaria "Tiburtina" è stato un ragazzo nigeriano di 36 anni, con precedenti.

Il giovane, con un'insolita premura, è salito a bordo di un autobus portando con sé uno zaino particolarmente rigonfio. I militari hanno, così, deciso di seguirlo e di fermarlo alla sua discesa dal mezzo pubblico. Nella sacca, i militari hanno trovato 3,150 Kg di marijuana contenuti in diverse confezioni e la somma di 1.120 euro in contanti, ritenuto provento della sua illecita attività di spaccio.

La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre il pusher è stato ammanettato e portato in caserma, a disposizione dell'autorità giudiziaria e in attesa del rito direttissimo.