Arrestato sindaco leghista nel foggiano, Pd: Salvini spieghi

Rea

Roma, 23 lug. (askanews) - "L'arresto del sindaco di Apricena, Antonio Potenza, è un episodio inquietante che merita un intervento da parte del suo partito, la Lega, e del ministro dell'Interno Salvini che ne è il capo". Lo dichiara il vice presidente del Gruppo democratico alla Camera Michele Bordo, dopo l'operazione condotta nel foggiano dalla Guardia di Finanza.

"Il Partito democratico e i suoi consiglieri comunali - ricorda Bordo - hanno più volte denunciato con atti formali l'attività dell'amministrazione in cui ci sembravano evidenti comportamenti tutt'altro che trasparenti. Per tutta risposta l'attuale europarlamentare leghista Andrea Caroppo (allora segretario regionale del partito di Salvini) rappresentava Potenza come il migliore esempio di buongoverno in Puglia. Ora attendiamo con rispetto, come sempre facciamo, il lavoro dei magistrati. Ma ci sono questioni che attengono il rilievo politico della vicenda che la Lega deve chiarire immediatamente".