Arrestato un 62enne calabrese che approfittava delle assenza dei familiari per violentare le piccole

·1 minuto per la lettura
Nonno "orco" arrestato dai carabinieri
Nonno "orco" arrestato dai carabinieri

Orrore in Calabria, dove un nonno abusa delle nipoti di 9 e 11 anni che hanno raccontato: “Faceva le stesse cose con la nonna”. A Rende, in provincia di Cosenza, è stato arrestato e messo ai domiciliari dai Carabinieri della locale compagnia un 62enne che approfittava delle assenze dei familiari per violentare le piccole.

Nonno abusa delle nipoti: il racconto dell’orrore

Questa almeno l’accusa, che in procedura si tramuta in violenza sessuale aggravata, nei confronti dell’indagato. Sarebbero stati proprio i racconti delle due nipotine ad incastrare l’uomo. La prima delle due vittime, quella di 9 anni, ha rotto la diga di quell’orrore che aveva vissuto con la sorella che poi ha confermato il racconto.

Cinque lunghi anni in cui il nonno avrebbe abusato delle due nipotine

Pare che gli abusi del nonno andassero avanti addirittura da 5 anni, con gli ultimi episodi risalenti al 2020. E il racconto è orripilante: l’indagato avrebbe toccato le due bambine nelle parti intime e le avrebbe costrette a subire rapporti sessuali completi.

Cosa raccontava il nonno alle nipoti dopo aver abusato di loro

Secondo il racconto il “nonno” avrebbe poi ingiunto alle nipotine di non raccontare quanto accadeva , perché “faceva le stesse cose con la nonna”. I familiari hanno presentato denuncia e i militari hanno raccolto elementi indiziari sufficienti a motivare l’arresto chiesto dalla Procura al Gip di Cosenza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli