Arresti Casamonica, gip: intestazione fittizia metodo del clan

Nav

Roma, 16 giu. (askanews) - Una circostanza "pi volte emersa dalle risultanze probatorie" che il clan Casamonica "ricorre sistematicamente all'intestazione fittizia di beni al fine di scongiurare il rischio di sequestri e/o confische". Il gip del tribunale di Roma motiva anche cos la disposizione di una serie di sequestri a persone ritenute facenti parte dell'organizzazione. "Appare concreto ed evidente il rischio che vengano poste in essere ulteriori operazioni idonee ad ostacolare i futuri provvedimenti dell'autorit giudiziaria - si spiega - intestando i beni a soggetti interposti o occultando in modo diverso le attivit oppure cedendole a terzi e spostando il ricavato in altre attivit". In sostanza "certamente sussiste il pericolo di condotte finalizzate ad ulteriori atti simulati volti alla sottrazione dei beni illecitamente acquisiti, gestiti e controllati o profitto/prodotto delle attivit illecite compiute".