Arresto Imam Padova, Boron (ZP):istituzioni condannino estremismi

Bnz

Venezia, 1 ott. (askanews) - "Ancora una volta le notizie che arrivano dalla cronaca dimostrano che l'integrazione intesa come possibilità, per chiunque arrivi in Italia, di fare ciò che si vuole è distorta e controproducente. E a rimetterci sono i bambini. In Italia ci sono regole ben precise: abbiamo principi di libertà, giustizia, rispetto della persona e soprattutto dei più deboli. Se chi arriva dall'estero pensa di poter imporre le proprie regole, contrarie alle nostre e ai nostri principi, non sa cosa significhi integrazione. Di fronte a queste persone non dobbiamo arretrare di un millimetro e condannare senza se e senza ma".

Così Fabrizio Boron, Consigliere regionale del gruppo Zaia Presidente, commenta l'arresto di un imam 23enne che, a Padova, maltrattava bambini per imporre i propri metodi educativi.