Arriva anche a Milano il Muro della gentilezza

Il primo a Milano

Anche Milano avrà il suo Muro della gentilezza. Sarà inaugurato il 7 gennaio 2020, in via Luigi Nono al civico 7. In qualsiasi momento della giornata si potranno trovare appesi vestiti invernali ed estivi, beni di prima necessità, libri e molto altro per tutti i bisognosi.

A Milano il primo Muro della gentilezza

Sarà uno spazio di aiuto e supporto per chi ha poco o nulla. Un muro dedicato a chi vuole donare e a chi, invece, ha un disperato bisogno di ricevere. A promuovere l’iniziativa l’associazione culturale milanese Tempio del Futuro Perduto, un gruppo di associazioni no-profit costituite da giovani under 35, che si è posto l’obiettivo di ristrutturare e riqualificare uno spazio da tempo abbandonato della Fabbrica del vapore costituito da un immobile principale e da un grande giardino alberato. Il tutto a proprie spese e quindi senza oneri per il Comune di Milano, per poi riconsegnarlo per la futura messa a bando pubblico.

Il gruppo ci ha tenuto a specificare tramite Facebook: “Un muro in cui a qualsiasi ora si potranno trovare appesi vestiti invernali ed estivi, beni di prima necessità, libri e molto altro. Per chi ne ha più bisogno ma anche per la comunità del quartiere e la cittadinanza intera! – e aggiungono -. Il Tempio è da due anni un punto di raccolta permanente di vestiti usati che vengono poi destinati a senzatetto e missioni umanitarie. Share the love!”. Lo scorso ottobre l’associazione aveva anche deciso di offrire colazioni e aperitivi agli automobilisti bloccati nel traffico della città per far conoscere e promuovere a tutti le proprie iniziative.