Arriva “Come va”, il nuovo singolo di Margherita Vicario

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 apr. (askanews) - E' disponibile da oggi in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali "Come va" (Island Records), il nuovo brano di Margherita Vicario. A due mesi esatti dalla release di "Orango Tango" e nell'attesa di "Bingo", il nuovo album in uscita il 14 maggio e già disponibile in pre-order, ha pubblicato un brano intimo e delicato, a conferma della sua poliedricità.

Un beat che entra nella testa e un sound avvolgente quello che Davide "Dade" Pavanello ha composto per il brano, un dolce dialogo tutto al femminile. Al centro della canzone Margherita e un'amica che, in un anno di cambiamenti, riassumono mille pensieri e paure in una sola domanda, la più difficile a cui siamo costantemente chiamati a rispondere: "Come va?". Tra relazioni appese a un filo, insicurezze e lo slancio salvifico per un futuro migliore, la Vicario traccia un quadro perfetto di un tempo sospeso che ci ha messo davanti a mille perchè, riuscendo ancora una volta a disegnare una nitida e sincera rappresentazione della contemporaneità che ci circonda.

A rendere ulteriormente palpabili le atmosfere dolci e riflessive del brano, il videoclip disponibile ora su Vevo, un racconto per fotogrammi a tinte black and white diretto da Francesco Coppola. Al centro della storia narrata, un ibrido tra un documentario e un reality d'autore, la vita di tre donne e la poesia dietro ai piccoli gesti quotidiani di ognuna di esse. "Ogni minuto, ogni secondo di una donna è pieno di mille pensieri e mille ripensamenti" ha raccontato Margherita. "Ci sono mille strade e mille opzioni rinchiuse in un secondo della vita di una donna: come si sente? A che pensa? Come sta? Come va? L'idea è stata quella di provare a raccontare con estrema delicatezza quell'intimità, la tenerezza, gli abbracci, i balli e la spensieratezza. Tutto questo accanto alla dignità, alla condivisione dei problemi e al superamento del luogo comune che vede le donne invidiose, in competizione, quando invece spesso sono necessarie le une alle altre, perché si confrontano tra di loro, si consolano. Si ammirano".