Arriva dal Cnr il carica smartphone solare e green

webinfo@adnkronos.com

Arriva dal Cnr il carica smartphone solare e green a zero emissioni di CO2. L'Istituto dei materiali per l'elettronica ed il magnetismo del Consiglio nazionale delle ricerche di Parma (Cnr-Imem) ha infatti sviluppato un sistema di alimentazione fotovoltaico portatile per ricaricare dispositivi elettrici come smartphone e tablet. I ricercatori spiegano che "le celle solari di alimentazione sono applicabili anche su superfici curve".  

Tanto che, attualmente, tre impianti sono installati in fase di sperimentazione su lettino, ombrellone e tenda da sole presso la Piscina Baia Blu, nel Campus Universitario di Parma. Il sistema messo a punto dal Cnr-Imem si chiama NewPV-3 e "permette di utilizzare l’energia solare liberamente, in qualsiasi luogo ci si trovi, sfruttando un mini-modulo fotovoltaico opportunamente ingegnerizzato per caricare fino a 6 smartphone contemporaneamente, senza il bisogno di essere connessi alla rete elettrica, a costo zero ed a zero emissioni di CO2" spiega Stefano Rampino del Cnr-Imem. 

L’idea che ha mosso i ricercatori nasce "dal bisogno sempre più urgente di avere smartphone e tablet sempre funzionanti e connessi alla rete mobile" ma, ricorda Rampino, il "sovra-utilizzo di questi dispositivi riduce l’autonomia della batteria, che necessita quindi di essere ricaricata più volte al giorno". "Quando si è lontani da casa, in giro per le città o in posti di villeggiatura, è sempre difficile trovare una presa elettrica con la quale ricaricare lo smartphone ed i powerbank -osserva ancora il ricercatore- sono ottime soluzioni per aumentare l’autonomia della batteria, ma anche loro devono essere caricati preventivamente".