Arriva il super-autovelox: da agosto sarà installato a Roma

autovelox

Sulla Cristoforo Colombo che collega Eur a Ostia da agosto arriverà Caesar, il super-autovelox di Roma. Gli automobilisti verranno monitorati giorno e notte e coloro che supereranno i limiti di velocità ne pagheranno le conseguenze. Infatti, il sistema di super-autovelox proposto a Roma prevede microchip, telecamere, cronometri e medie orarie. Inoltre, il metodo è infallibile e permette di registrare le velocità anche a 400 metri di distanza. Un vero nemico per gli autisti spericolati.

Il super-autovelox di Roma

Un efficace metodo per combattere i velocisti alla guida. Niente più vigili urbani o normali velOk: con il nuovo Caesar gli automobilisti non potranno sgarrare. Il sistema di super-autovelox si basa su un cervello elettronico in grado di captare la velocità dalla Pontina fino alla rotonda di Ostia. In che modo? Prima di tutto calcola la media della velocità e se quest’ultima supera il limite scatta la multa. I dispositivi di rilevamento verranno installati, inoltre, ogni 850 metri: impossibile sfuggire al controllo. Il test partirà dal mese di agosto e avrà un periodo di installazione di circa 4 mesi. In seguito, però, inizierà un momento di rodaggio dei sistemi con multe a salve. Dal 2020, infine, dopo il pre-esercizio, partiranno anche i verbali. Niente più corse in auto per gli amanti della velocità grazie a Caesar.

Il sistema Caesar

Il super-autovelox verrà installato per la prima volta in Italia proprio nelle strade urbane della capitale. L’obbiettivo di Caesar è l’abbattimento o la reale diminuzione dei sinistri alla guida, le cui vittime sono in aumento. La Cristoforo Colombo, in particolare, è una strada molto pericolosa: i dati registrano nel 2018 almeno 13 vittime. Inoltre, questo record è superato solo da altre tra strade:Pontina, Grande Raccordo Anulare e via del Mare.