Arriva 'Metroid Dread', Nintendo conclude la saga di videogiochi nata nel 1986

·2 minuto per la lettura

Nell'anno del trionfo della fantascienza nei media di intrattenimento, dal cinema con 'Dune' alle serie Tv con 'Fondazione', non poteva mancare anche il videogioco, con una pietra miliare della storia del gaming: Metroid, saga iniziata da Nintendo nel 1986 e che oggi arriva sulle console Switch con l'ultimo episodio in 2.5 D, 'Metroid Dread'. Si tratta del seguito diretto di 'Metroid Fusion', uscito nel 2002, ed è il titolo che conclude la saga in cinque parti dedicata al misterioso destino interconnesso della cacciatrice di taglie Samus Aran e dei Metroid, che ha avuto inizio proprio con il primo Metroid per Nes 35 anni fa.

Per capire l'impatto di Metroid nella storia del gaming, è sufficiente pensare che il titolo di Nintendo ha dato il via a un genere, quello dei 'metroidvania', videogiochi caratterizzati da una forte componente di esplorazione alla ricerca di potenziamenti che consentano di accedere ad aree inizialmente inaccessibili, tornando spesso sui propri passi.

Da sempre Metroid è stato caratterizzato da tutti gli elementi tipici dell’immaginario sci-fi e ha strizzato spesso l’occhio a diversi esponenti cinematografici del genere. In particolare, la saga ha un rapporto speciale con Alien, il film cult di Ridley Scott, che è stato un’enorme fonte di ispirazione sul fronte delle ambientazioni e delle atmosfere a detta dello stesso Game Director di Metroid, Yoshio Sakamoto. C’è poi l’acerrimo nemico della protagonista Samus Aran, una creatura spaziale dal nome Ridley, chiaro omaggio al regista britannico.

In questo ultimo capitolo, Samus atterra da sola su un misterioso pianeta alieno e viene braccata da una pericolosa nuova minaccia meccanica, i robot E.m.m.i. Man mano che sbloccano nuove abilità, i giocatori potranno tornare nelle aree che hanno già visitato e scoprire nuovi luoghi e potenziamenti nascosti, in classico stile Metroid.

'Metroid Dread' è un titolo esclusivo per Nintendo Switch, ed esce in concomitanza con l'ultimo modello della console, con schermo Oled. Sempre da oggi è disponibile anche un’edizione speciale che include il gioco su scheda, una custodia SteelBook, un artbook di 190 pagine della serie Metroid 2D e cinque carte con le illustrazioni delle copertine dei cinque giochi della saga. A partire dal 5 novembre, sarà inoltre possibile trovare un set composto da due statuette amiibo: Samus con la sua tuta di Metroid Dread e l’E.m.m.i.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli