I vaccini anti-covid sono arrivati in Italia

·1 minuto per la lettura

AGI - Sono arrivate al passo del Brennero le prime dosi di vaccino destinate all'Italia. A bordo del furgone proveniente dal Belgio, 9.750 dosi del vaccino Pfitzer Biontech anti Covid.

È così partita l'operazione Eos, disposta dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, su richiesta del Commissario straordinario Domenico Arcuri e in stretta cooperazione con la sua struttura e con il ministero della Salute. In una prima fase i mezzi e gli aeromobili militari contribuiranno a distribuire le prime dosi, recapitandole a destinazione. L'Arma dei Carabinieri fornisce il servizio di scorta ai movimenti via terra.

Le successive dosi di Pfizer, così come previsto dal piano vaccini, saranno consegnate direttamente dalla casa farmaceutica ai 300 siti di somministrazione individuati - si legge ancora - dalla Struttura commissariale in accordo con le Regioni.

Nella seconda fase, non appena disponibili i vaccini di tipo 'cold' delle altre case farmaceutiche (AstraZeneca, Moderna, etc), le Forze Armate, in base alle indicazioni fornite dal Commissario straordinario, saranno impegnate nel trasporto logistico su tutto il territorio nazionale. 

"Allo Spallanzani è tutto pronto per quanto riguarda i vaccini anti Covid", assicura l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, spiegando di aver effettuato un sopralluogo nella zona dell'ospedale che sarà dedicata allo stoccaggio dei vaccini. "Tutto funziona perfettamente, siamo in attesa dell'arrivo dei vaccini", aggiunge D'Amato.