In arrivo entro l'estate il piano del governo per la banda ultralarga

·1 minuto per la lettura

AGI - E' in dirittura di arrivo un piano nazionale sulla banda ultralarga. Parola del ministro per l'Innovazione tecnologica e la Transizione digitale, Vittorio Colao.

"La banda ultralarga è essenziale per lo sviluppo del Paese, sappiamo che siamo indietro ed è la priorità numero uno", ha premesso il ministro intervenendo al convegno 'Le nuove reti per l'industria italiana e per i consumatori' organizzato da Fratelli d'Italia. 

Colao si è schermito sul tema caldo della Rete Unica limitandosi a dire "che come governo non dobbiamo aspettare gli eventi ma pianificare interventi", e in quest'ottica al momento "l'obiettivo è di portare un piano sulla rete ultralarga entro l'estate, magari prima della fine dell'estate".

Nel ribadire la strategicità della banda ultralarga, Colao ha poi spiegato che "con il ministro Giorgetti abbiamo iniziato il lavoro per il piano 'Italia a 1 Giga' che vuole portare la banda ultralarga in tutte le case, in tutte le scuole e strutture sanitarie, nei territori, ovunque insomma".

Si tratta, ha sottolineato il ministro, "di un piano ambizioso perchè vuole fare arrivare l'Italia in buona forma nel 2026. Il primo principio che seguiremo sarà quello della celerità, il secondo quello della neutralità tecnologica, potremo usare il 5G e la fibra, ma l'importante è arrivare dappertutto e uccidere il 'digital divide'", mentre "il terzo principio sarà quello di mantenere la concorrenza e garantire che non si creino posizioni dominanti, in modo da consentire ai cittadini di continuare a scegliere", ha concluso Colao.