Art Basel cancella la fiera di Basilea: ancora troppe incertezze

Lme

Milano, 6 giu. (askanews) - Troppe incertezze sulle scenario globale, nonostante i tentativi fatti per posticipare l'evento in autunno, Art Basel ha annunciato oggi l'annulamento dell'edizione 2020 della fiera di Basilea, l'evento principale nella galassia delle diverse fiere internazionali che da essa sono poi fiorite nel resto del mondo. Storicamente calendarizzata per giugno, la fiera svizzera era gi stata rinviata a settembre, prima dello stop definitivo.

La decisione - spiegano da Art Basel - stata presa dopo molti confronti con i galleristi, i collezionisti, i partner e gli esperti esterni. Ovviamente i focus principale erano le condizioni sanitarie legate ai rischi della pandemia, accanto agli aspetti di rischio finanziario per gli espositiori, in una situazione di difficolt per i viaggi internazionali e mancando ancora una legge che regoli i grandi eventi in Svizzera in questa fase dell'emergena Covid.

"Siamo molto consapevoli - ha commentato Marc Spiegler, Global Director di Art Basel - che le nostre gallerie stanno affrontando una sfida senza precedenti e delle difficolt economiche. Per questo abbiamo fortemente sperato di sostenere la ripresa del mercato dell'arte con una fiera di successo a settembre. Ma purtroppo le incertezze restano troppo alte. La cosa migliore che possiamo fare ora lavorare per una fiera di eccezionale qualit internazionale per il prossimo giugno, mentre continuiamo a sostenere le nostre gallerie sviluppando ulteriormente le piattaforme digitali e guardiamo ai prossimi eventi di Hong Kong e Miami".

Nel 2021 Art Basel in programma a Basilea dal 17 al 20 giugno.