Arte: è morto Daniele Sasson, pioniere delle esperienze di Copy-Art e Mail-Art

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Siena, 27 mag. – (Adnkronos) – Il fotografo e artista Daniele Sasson, originale protagonista di pionieristiche esperienze di Copy-Art e Mail-Art, è morto improvvisamente all'età di 76 anni. I funerali si svolti oggi nella chiesa di Sant'Isidoro di Taverne, frazione del comune di Siena. Nato a Siena nel 1945, particolarmente legato alla sua città, dove ha studiato, vissuto e lavorato, nel 2010 realizzò il drappellone del Palio in occasione del 750° anniversario della battaglia di Montaperti.

Fino dagli anni Sessanta Sasson si è occupato di pittura, fotografia e allestimenti scenici collaborando in particolare alla realizzazione di scenografie per il Teatro Comunale dei Rinnuovati di Siena. Dalla fine degli anni Settanta si è interessato in particolare del linguaggio fotografico approfondendo per la propria attività creativa anche tecniche sperimentali, collaborando con giornali e riviste. Sue opere sono presenti in collezioni private italiane ed estere, altre in collezioni pubbliche tra cui l'Archivio Fotografico Toscano di Prato, il Museo Ken Damy di Brescia, il Museum fur Fotokopie di Mulheim–Ruhr, il Museo dell'Informazione di Senigallia (n), il Museo della Mail-Art del Comune di Montecarotto (An), l'Archivio della Technical University of Nova Scotia di Halifax, il Museo del Centro Cultural de la Caja de Ahorros di Valencia.

Nel 1980 fondò a Siena il centro culturale "Il Prisma multimedia", che ha svolto un'intensa attività espositiva e di proposta culturale. Dall'inizio degli anni Ottanta si dedica esperienze di Copy-Art e Mail-Art partecipando ad alcune importanti manifestazioni del settore in Italia e all’estero. Nel 1985 entra a far parte del gruppo bolognese 'PostMachina' e nel 1987 organizza a Siena una manifestazione internazionale di Mail/Copy-Art. Dal 1988 ha realizzato diverse video-produzioni. Dalla metà degli anni '90 si occupa più in particolare della produzione di immagini realizzate con tecniche digitali. Il suo libro "L'arte schiacciabottone" pubblicato nel 1988 è stato più volte fonte di studio ed inserito nella bibliografia di tesi di laurea.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli