Arte: domani il celebre 'Autoritratto' di Antonio Ligabue all'asta da Christie's a Milano

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 15 nov. – (Adnkronos) – Va all'asta "Autoritratto" di Antonio Ligabue (1899-1965), dipinto che è stato esposto in tutte le maggiori retrospettive dedicate all'artista e che arriva sul mercato per la prima volta. Sarà Christie's a metterlo in vendita per conto di una raffinata collezione privata italiana durante l'asta '20th/21st Century' che si tiene a Milano martedì 16 novembre. La stima oscilla tra 120.000 e 180.000 euro.

Dedicata agli artisti italiani e internazionali, l'asta milanese proporrà opere tra gli altri di Enrico Castellani, Alighiero Boetti, Piero Dorazio, Tom Wesselmann, Maria Lai e Sam Francis.

Tra i lavori più importanti spicca "Concetto spaziale" di Lucio Fontana, una visione di luminoso splendore dalla celebre serie dei "Barocchi" dell'artista: è stimato 1/1,5 milioni di euro. Minuscole costellazioni di buchi punteggiano la superficie scintillante, con spesse pieghe di impasto che si separano per rivelare un oscuro abisso cruciforme sottostante. È stato eseguito nel 1957, l'anno in cui l'Unione Sovietica lanciò il satellite Sputnik 1 ed è stato esposto pubblicamente per l'ultima volta nel 1977 come parte della retrospettiva di Fontana al Solomon R. Guggenheim Museum di New York.

Altro lavoro importante è "Senza titolo" di Michelangelo Pistoletto, un'opera distintiva dell'iconica serie dei "Quadri specchianti" dell'artista, composta da un grande pannello in acciaio inossidabile lucidato (stima 3/400.000 euro). "Natura morta" (1941) di Giorgio Morandi mostra la sua capacità di sublimare disposizioni di oggetti apparentemente banali in qualcosa di molto più grande della somma delle loro parti (stima 1/1,5 milioni di euro).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli