Arte: riscoperto un capolavoro di Fragonard, era scomparso da oltre 200 anni

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Parigi, 3 apr. – (Adnkronos) – Riscoperto dopo oltre due secoli un capolavoro del pittore francese Jean-Honoré Fragonard (1732-1806), esponente di spicco del Rococò: durante l'inventario di un'eredità in una villa nel dipartimento della Marna, a pochi chilometri da Parigi, è stato ritrovato il quadro perduto "Philosofe lisant" (filosofo che legge), risale agli anni 1768-1770, periodo al vertice della sua arte. L'opera è stata autenticata dagli esperti del Cabinet Turquin di Parigi. L'opera, stimata tra 1,5 milioni e 2 milioni di euro, sarà messa all'asta casa alla casa Champagne di Epernay il 26 giugno.

Lontano dai soggetti femminili e libertini che lo hanno reso famoso, questo quadro di fatto inedito ha un tema inusuale per Fragonard: quello della lettura. Il dipinto, con i colori ingialliti e offuscato dalla polvere, era stato appeso quasi inosservato nel salotto di una famiglia altolocata francese per decenni: si è rivelata un'opera "perduta" del grande artista del XVIII secolo grazie all'intuito del banditore Antoine Petit, che si era recato nella villa per fare un inventario di oggetti per l'asta della proprietà.

In base agli accertamenti storico-documentari degli specialisti, il dipinto era appartenuta al pittore Pierre Adolphe Hall, amico di Fragonard, che ne ha dato descrizione in un inventario prima di venderlo nel 1778.