**Arte: scoperto segnalibro disegnato da Van Gogh all'interno di vecchio romanzo**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Amsterdam, 29 giu. – (Adnkronos) – Nel 1883 Vincent Van Gogh (1853-1890) regalò a un amico un libro sui contadini francesi. Più di 135 anni dopo, i ricercatori hanno scoperto che quel volume conteneva anche un altro dono: un segnalibro fatto a mano, con una serie di primi schizzi dell'artista olandese. Realizzati quando l'artista aveva ancora poco più di 20 anni, i tre disegni sono disposti su un'unica striscia di carta: ognuno raffigura una singola figura, forse contadini ispirati a quelli descritti del libro.

Ora, per la prima volta, i disegni sono esposti nella mostra "Here to Stay" allestita al Van Gogh Museum di Amsterdam, che presenta anche opere d'arte e altri manufatti che sono entrati nella collezione dell'istituzione negli ultimi dieci anni.

"Pochissimi disegni del primo periodo di Van Gogh sono sopravvisuti, anche se sappiamo che deve averne fatti centinaia – spiega Teio Meedendorp, ricercatore del museo – Piccoli schizzi informali come questi – davvero minuscoli – sono ancora più rari e praticamente limitati a schizzi su lettere". Meedendorp precisa che i tre disegni recentemente scoperti furono probabilmente completati alla fine del 1881 quando l'artista viveva nel villaggio dei suoi genitori, Etten. La striscia di carta "rende un'idea delle capacità di scarabocchiare rapido di Van Gogh e l'oggetto in quanto tale è una rara testimonianza tangibile delle sue abitudini di lettura: un segnalibro personalizzato".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli