Arte: statue regalate al Comune non pagate, scultore se le riprende 'c'e' la crisi'

San Giorgio di Piano (Bologna), 31 lug. - (Adnkronos) - "Le mie statue non sono state pagate, ora me le riprendo". Cosi' l'artista di fama internazionale Nicola Zamboni getta il panico tra gli abitanti di San Giorgio, paese del bolognese che ospita le sue sculture 'San Giorgio e il drago' e 'Cavalieri in battaglia'. Zamboni li aveva prodotti due anni fa su commissione di un imprenditore edile, infatti, ma quei monumenti non sono stati mai pagati.

"Finora ho avuto pazienza verso quella persona - dice Zamboni - perche' in passato mi ha fatto fare tanti lavori. Dopo due anni pero', mancano all'appello 30mila euro che in questo momento per me fanno tutta la differenza del mondo. La crisi ha colpito anche il mio settore".

"Mi dispiace se si arrivera' a questo - continua Zamboni - Ho cercato di trovare un accordo. Ma anche i soldi che mi erano stati promessi ultimamente non sono mai arrivati. Penso, comunque, - assicura l'artista - che se dovessi riprenderne una sceglierei (i Cavalieri in Battalia) il monumento davanti a Porta Capuana. Quello davanti alla chiesa e' troppo importante per gli abitanti".

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno