Ascom Torino: Black Friday penalizza commercio tradizionale

Prs

Torino, 26 nov. (askanews) - Il Black Friday penalizza il commercio tradizionale, in particolare moda e abbigliamento, perche' " le maggiori vendite avverranno tramite l'online a scapito dei piccoli medi negozi  fisici".  A lanciare l'allarme è l'Ascom Confcommercio Torino, che stima un aumento delle vendite nel lungo periodo del Black Friday intorno al 20-30% rispetto al 2018, non soltanto nel settore tecnologico con l'acquisto di smartphone, televisori, grandi elettrodomestici, notebook (sconto medio dal 20 al 40%) ma anche arredamento casa, libri, automobili, servizi nel settore wellness e bellezza.

Per Maria Luisa Coppa, presidente Ascom Torino, il Black Friday è "una vera festa solo per i siti come Amazon e le grandi catene commerciali che nel torinese hanno spinto promozioni gia' dai primi giorni di novembre per trascinarsi fino al periodo dedicato alle vendite natalizie".

"Importiamo dall'America modelli e iniziative che esasperiamo e stravolgiamo: negli Usa era un giorno di sconti, qui e' diventato un mese nei settori piu' svariati. Anche i nostri operatori finiscono per adattarsi a malincuore a questo tipo di campagne promozionali, per venire incontro alle esigenze di clienti sempre piu' connessi", ha conclusa Coppa.